Blue Tornado

[Testo di “Blue Tornado”]
[Strofa 1: Swelto]

Mi sento come un pirata in un’aula di un tribunale

La mente è come una nave in un mare senza fondale

Il tempo porta il mio nome, e se cancella le prove

Ci sarà pur stato in giro almeno un testimone

Mi son svegliato a trent’anni, ho sofferto

È il mio cuore a darmi il tormento

Ogni gioia che ogni volta rigetto

Sulla scena di un delitto perfetto

Ho toccato il fondo del mio pavimento

Ma i miei amici mi aman lo stesso

Loro mi chiamano per uscire

Ed io il più delle volte non esco

Non riesco a darmi pacе con queste rime

Ho bisogno di fеrie, di tutta una serie di cose

Che non hanno un prezzo, come ad esempio capire

Che ogni cosa bella dovrà finire

Un Joker mi guarda ridendo come per dire

Ogni universo complesso è pieno di rose, pieno spine

E se chiudo gli occhi ormai prendo il volo

Torniamo davanti alla sfera di Giò Pomodoro

Quegli anni d’oro ci sembravano così pesanti

Col cuore alieno come allora

[Ritornello: Swelto]

Siamo soltanto dei punti dispersi nell’infinito

Ma l’ansia trova la porta di casa senza l’invito

Tutto riinizia da capo, pensarlo nel Blue Tornado

Mi fa dare di matto se non sei qui con me

Che nasco e muoio da solo, però la vita di un uomo non può

Rimanere un punto a se stante che diventa sempre più grande

E intanto dentro il mio cuore c’è un Blue Tornado

Mi fa dare di matto se non sei qui con me[Strofa 2: Fill Koi]

Ho cambiato vita poi ho cambiato casa

Sono anni che cerco l’uscita, l’uscita non c’è

Quindi cambierò strada, cerchi di dipingere me

Ma chiedi alla mia ex, n’è uscita malata

Lo dice anche la mia psichiatra

E non è che gliel’ ho data vinta

È che qui la partita non è mai iniziata

Il tempo divide e cancella le storie

Le strofe si scrivon da sole

Sembra ieri che uscivo da scuola

Soltanto a cercar la mia parte migliore

Soltanto per farvi del male, o farmi del male, streghe di Salem

Ti danno il veleno o non capisco se è la magia che scompare

Tu non fiatare che ad alimentare

Il mio caos ho già troppe voci, già troppe croci

Già troppe volte ho toccato l’abisso

E fisso il vuoto nei suoi occhi dolci

Che mi ridanno quell’ingenuità che ho perso da bambino

Ti parlo nei testi solo perché adesso non posso più farlo dal vivo

Ho il mio demone che mi accompagna

È sempre con me, sì, da quando son nato

Mi sento un po’ Kanye nel documentario

Seguito alle spalle dal suo Coodie Simmons

Inseparabili, insuperabili, e nella stanza c’è crisi

Non so che farci di questi due spicci in un negozio che vende sorrisi

[Ritornello: Swelto]

Siamo soltanto dei punti dispersi nell’infinito

Ma l’ansia trova la porta di casa senza l’invito

Tutto riinizia da capo, pensarlo nel Blue Tornado

Mi fa dare di matto se non sei qui con me

Che nasco e muoio da solo, però la vita di un uomo non può

Rimanere un punto a se stante che diventa sempre più grande

E intanto dentro il mio cuore c’è un Blue Tornado

Mi fa dare di matto se non sei qui con me